Indietro

Esercitazione all'Abetone con i cani salvadispersi

Val di Luce teatro di un'esercitazione congiunta dei vigili del fuoco con il nucleo cinofili Toscana e l'elicottero Ab 412 della base di Cecina

ABETONE-CUTIGLIANO — Vista l’esperienza maturata nella tragedia di Rigopiano, nei giorni scorsi si è svolta in Val di Luce una esercitazione che ha visto impegnato il Nucleo Cinofili Vvf Toscana e l’elicottero AB 412 della base dei Vvf di Cecina. Sono state fatte varie simulazioni che hanno impegnato più volte i cani del nucleo con ricerche in superficie in zone molto impervie e innevate.

Tutti i cani partecipanti, undici per l’esattezza e provenienti da tutta la Toscana, hanno sempre e velocemente individuato e segnalato il ritrovamento del disperso/infortunato. Nelle ricerche dei travolti da neve (una competenza che non è dei cani dei vigili del fuoco) il risultato è stato comunque soddisfacente in quanto, hanno spiegato i vigili, "anche se l’addestramento dei nostri cani è solo mirato alla ricerca in superficie e macerie, la ricerca ha consentito il ritrovamento di tutti i soggetti che si sono prestati a svolgere il ruolo di figurante, anche con particolari condizioni meteo-nevose" . 

Con l’elicottero è stata prestata maggior attenzione alle fasi di imbarco e sbarco del conduttore col proprio cane e più volte è stata provata questa procedura, sia a motori spenti sia con l’effettivo distacco da terra del mezzo aereo. Importante è stato anche il volo con l’elicottero per il trasporto del personale cinofilo in quota e l’utilizzo del cane in ricerca, verificando cosi se l’eventuale stress da parte dell’animale dovuto al rumore del rotore ed al volo, potesse pregiudicarne l’operatività immediata, "rilevando però che tutti i cani hanno dato un’ottima risposta al loro utilizzo". 

Sono state eseguite anche diverse prove riguardo alle manovre di estrazione dei manichini sepolti in profondità nella neve per la simulazione di ricerca in valanga, e l’addestramento ha permesso al binomio cane-conduttore di acquisire esperienza operativa in condizioni meteo avverse, condizioni molto simili, come temperature e profondità della neve, a quelle avute nella tragedia di Rigopiano. 

Hanno partecipato attivamente alle esercitazioni anche i volontari del soccorso piste Avssat, il responsabile della sicurezza dal pericolo di valanghe per l’area della Val di Luce ed alcuni volontari della Misericordia di Abetone.

"Un sentito ringraziamento - hanno concluso i vigili del fuoco - va al viceindaco Alessandro Barachini ed al direttore Andrea Formento per la disponibilità e la sensibilità profferta nel metterci a disposizione gli impianti di risalita e le piste".

Fotogallery

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it