Indietro

EGO International Group, vendita estera toscana con i voucher MISE

​La vendita all’estero e l’internazionalizzazione dell’impresa sono strategie che sempre più spesso si rivelano redditizie per le PMI del territorio toscano. Ecco perché.

TOSCANA — Un trend importante che ha segnalato anche al mondo della politica la necessità di varare un vero e proprio programma per supportare le aziende che vogliono riuscire ad affrontare con competenza e consapevolezza la sfida della conquista dei mercati esteri, affiancati da enti specializzati come EGO International Group, società da diversi anni leader nel settore, che affianca la crescita estera di piccole e medie imprese. In questo contesto si deve leggere l’iniziativa del Ministero per lo Sviluppo Economico che ha proposto i voucher per l'internazionalizzazione che permettono di partecipare a programmi di consulenza specifica e approfondita per questo tipo di sviluppi.

Gli esperti della vendita all’estero si impegnano a fornire alle piccole aziende toscane il know how necessario per affrontare le difficoltà che devono essere superate per riuscire a implementare con successo un piano di esportazione che risulti redditizio. EGOInternational Group non nega la presenza di alcune criticità che richiedono da parte del management una certa flessibilità. Si parla della legislazione doganale, per esempio, e degli aspetti burocratici con cui ci si deve confrontare. Questioni legali, ma anche puramente pratiche, come la fase di contrattazione e gli incontri B2B, necessari per stabilire subito una rete di conoscenze e clienti in mercati spesso sconosciuti.

Nonostante le sfide, le compagnie del settore e la EGO International Group ricordano che la toscana risulta essere la quinta regione in termini di volume di esportazioni, un dato che segnala agli imprenditori locali le possibilità che i mercati esteri possono offrire alle aziende del territorio. Dalla Cina all’America Latina, infatti, i paesi in via di sviluppo si stanno trasformando in veri e propri canali di vendita preferenziali per le aziende del territorio più audaci e intraprendenti che riescano a sfruttare il potere d’acquisto in costante aumento dei consumatori di questi mercati.

Gli esperti di EGOInternationalGroup indicano i classici settori trainanti del commercio regionale come le punte di diamante dell’economia della Toscana. Certamente il mondo della pelletteria e della moda di classe, ma anche il settore agroalimentare e l’enogastronomia. Aree che hanno sempre offerto prodotti di altissima qualità e ben conosciuti in tutto il mondo. La fama della produzione Made in Tuscany risulta essere in questo contesto un vero e proprio asset per le PMI che vogliono sfruttare tutti i vantaggi della vendita all’estero.

L’iniziative dei voucher MISE ha dunque la possibilità di dare un ottimo stimolo al tessuto imprenditoriale regionale, e di incentivare nel giusto modo le piccole imprese che non intendono lasciarsi sfuggire l’occasione d’oro della vendita all'estero.

La Toscana ha le carte in regola per combattere la sfida della globalizzazione competendo nei mercati internazionali con la grande qualità che contraddistingue l’offerta del territorio. Tante le opportunità che gli esperti di EGOInternational Group sottolineano indicando agli imprenditori una serie di strategie che possono essere implementate per aumentare il fatturato in maniera considerevole.

L’iniziativa dei voucher MISE indica anche da parte delle istituzioni un'attenzione alle possibilità che questa politica industriale e commerciale offre, specialmente ai settori trainanti dell’export regionale. Quello dell’internazionalizzazione aziendale ha tutta l’aria di trasformarsi rapidamente in un trend che riuscirà a rinvigorire l’economia del territorio, e premiare le aziende più capaci con guadagni in fatturato da non sottovalutare. Per questo diviene sempre più importante cogliere le opportunità offerte dai nuovi sviluppi internazionali per migliorare fatturati e di riflesso occupazione.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it