Indietro

Ragazzi truffati per una vacanza

Brutta avventura per undici giovani dell'empolese, di 15 e 16 anni, che avevano versato la caparra per un appartamento che però non era in affitto

ABETONE — I ragazzi avevano trovato l'annuncio su internet e, dopo aver contattato telefonicamente il presunto proprietario, avevano fatto un bonifico di 500 euro per la caparra.

Arrivati all'Abetone, però,quando hanno provato a ricontattare il sedicente padrone di casa, hanno trovato il telefono irraggiungibile. Nonostante questo contrattempo i ragazzi non si sono persi d'animo e hanno raggiunto l'appartamento che gli era stato indicato. Solo quando hanno suonato il campanello il gruppo di giovani ha capito di essere stati truffati. La persona che ha aperto la porta, infatti, ha spiegato loro che quella casa era la sua abitazione e che non aveva nessuna intenzione di affittarla.

Ai ragazzi non è rimasto altro da fare che rivolgersi ai carabinieri per la denuncia e mettersi alla ricerca di un altro appartamento per la vacanza.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it