Indietro

Coronavirus, la montagna pistoiese alza la guardia

I sindaci di Abetone Cutigliano e San Marcello Piteglio hanno imposto di comunicare le richieste di affitto per prevenire arrivi dalle zone a rischio

ABETONE-CUTIGLIANO — Il contagio da coronavirus ha fatto alzare la guardia anche sulla montagna pistoiese. I sindaci di Abetone Cutigliano Diego Petrucci e di San Marcello Piteglio Luca Marmo hanno emanato nelle scorse ore due ordinanze che impongono a tutti i proprietari di case  in affitto e alle strutture ricettive sulla montagna pistoiese di comunicare le eventuali richieste di affitto in arrivo per monitorare gli eventuali arrivi di persone dalle zone a rischio.

Nell'ordinanza del Comune di San Marcello Piteglio si legge infatti che "le richieste in questione sono in forte accelerazione" e che esiste "il fondato sospetto che tali richieste possano provenire da persone provenienti dalle aree ad alto rischio di contagio così come individuate dall'Organizzazione Mondiale della Sanità". Da qui l'obbligo "per quanto riguarda i soggetti proprietari di immobili di comunicare al Comune di San Marcello Piteglio con immediatezza e comunque non oltre le 12 ore dalla sottoscrizione del contratto, le locazioni attivate, al fine di poter attivare i necessari controlli sul locatario affinché, se soggetto sensibile, si sottoponga alla profilassi così come disposta dalla richiamata ordinanza della Regione Toscana". "Per quanto riguarda le strutture ricettive di qualsiasi tipologia di comunicare al Comune di San Marcello Piteglio, con immediatezza, e comunque non oltre le 12 ore dall'accensione del rapporto, con le stesse finalità di cui al punto precedente". 

L'ordinanza firmata dal sindaco di Abetone Cutigliano Diego Petrucci, che ha anche pubblicato un post su Facebook per rendere noto il provvedimento che impone ai "proprietari di immobili di comunicare al Comune di Abetone Cutigliano con immediatezza qualsiasi eventuale richiesta di locazione al fine di poter verificare il richiedente e, nel caso di soggetto sensibile, se lo stesso ha rispettato le prescrizioni di cui in premessa". Stesso provvedimento nei confrionti dei proprietari di strutture ricettive.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it